Bello ‘e papà

Buonasera, vaggìa cuntà ‘na storia
accussì ‘na cosa ‘e niente
‘na storia ‘e ‘nu papà
vi parlerò d’amore
l’ammore pe’ ‘nu figlio
ca tu t”ho crisce
‘o mann”a scola
e po’ nu juorne all’intrasatte
te lasse e se ne va.
Tenevo ancora ‘e libre sott”o braccio
e già pensave all’università
vuleve ‘e ccose cchiù belle d”a vita
quanne vint’anne nun tenevo già
dicette ‘o munno e ‘a giuventù me chiamme
scusami tanto ma io devo andar
guagliunciè bello ‘e papà
tu sunnave ‘a libertà
nun sapive ca ‘sta vita
tutte piglia ma niente dà
guagliunciè bello ‘e papà
io t’ho dicevo ma lassa stà
tutto chello ca mo vuò tu
nun ‘o saje che ‘o tiene cca
vuleve ‘e ccose cchiù belle d”a vita
quanne vint’anne nun tenevo già
‘o tiempe passa e quanno n’è passato
na cartulina caro mio papà
io ti saluto qui sto molto bene
la vita ormai mi sorride già
quanno ‘na sera ‘o telefono me chiammo
pronto song”i sì sono io
guagliunciè bello ‘e papà
comme è amara ‘a verità
chistu core m”ho diceva
che aveva correre ‘a te salvà
guagliunciè bello ‘e papà
che fine a fatto sta gioventù
nun fa niente bello ‘e papà
vengo loc’ a te salvà
vuleve ‘e ccose cchiù belle d”a vita
quanne vint’anne nun tenevo già.

La sorella di Sasà

Certe volte mi domando e dico
tutt’ a me m’ vann a capita
e successo a casa di un amico
cunusciutto na semana fa
na guagliona cu na vesta corta
nun apenna m’ arraputt a porta
m’ ricett vieni nel salotto
sono la sorella di Sasà
Chella figlia e benestante
tutta provocante
ci ci ah ah ci ci ah
se curcett ncopp o fatt
che mi avevvo attratto
ci ci ah ah ci ci
con la posa di un artista
per un intervista
ci ci ah ah ci ci ah
se mettevv ben in vista
pe me fa muri


E po po po po po po po
tutt o sangue rind a capp
se ne jett a ferni
e po po po po po po po
nun sapevv manc io
chell che c’avevva capi
Chella figlia e benestante
tutta provocante
ci ci ah ah ci ci ah
se curcett ncopp o fatt
che mi avevvo attratto
ci ci ah ah ci ci
poi con tanta indisponenza
disse “chi ti pensa?”
ci ci ah ah ci ci ah
tutta questa confidenza
chi t’ha fa piglia-
(Parlato) –
“E capitt o no?”
“La Sorella di Sas?”
“A fatt tutt coz ess”
“Nun c’aggio capitt proprio”
“E nun ve dico dopo”
L’altro giorno mi trovavo a mare
con la comitiva di Sas?
tutt ‘nzieme m’achiammatt a sore
e m’ha ritt “senti vieni qua”
con un aria tutta malandrina
m’ha purtatt rind a na cabina
dove al l’umbra c’era la mammina
me vulevva presenta
Chella figlia e benestante
tutta provocante
ci ci ah ah ci ci ah
se curcett ncopp o fatt
che mi avevvo attratto
ci ci ah ah ci ci
con la posa di un artista
per un intervista
ci ci ah ah ci ci ah
se mettevv ben in vista
pe me fa muri


E po po po po po po po
tutt o sangue rind a capp
se ne jett a ferni
e po po po po po po po
nun sapevv manc io
chell che c’avevva capi


Chella figlia e benestante
tutta provocante
ci ci ah ah ci ci ah
se curcett ncopp o fatt
che mi avevvo attratto
ci ci ah ah ci ci
poi con tanta indisponenza
disse “chi ti pensa?”
ci ci ah ah ci ci ah
tutta questa confidenza
chi t’ha fa piglia
oi con tanta indisponenza
disse “chi ti pensa?”
ci ci ah ah ci ci ah
fa cosi con tutt quante
pe modernita
– (parlato) –
“ragazzi, io vi voglio di
sultanto una cosa
che se incontrate
la sorella di sasa’
statteva accorta
che chella ve fa fessa
acchiappatt e pal”

Alleria

Nuie simme nate
cu ddoie cammise
chi campe a napule
sta mparavise
e nuie ca faccia doce
e amare mpiette
cantamme sta canzzone
pe dispiette
co triccabballacche
co scetavaiasse
ca caccavella
e o buti bu’
co ciele e co mare
e ca fantasia
chiste e’o paese dell’alleria
alleria alleria alleria
padro’tenite e ciure dint’o ciardine
scusate se dal vostro panorama
verite e panne appise
na pezze e na cammisa
na tuta e na suttana
alleria alleria alleria
vuie ca rummite astritte cu maria

scusate ma che v’arrattate affa’
si tene l’uocchie chiuse
vo dicere c’o core
vole addo primme ammore
e nuie ca faccia doce e amare mpiette
cantamme sta canzone pe dispiette
co triccabballacche
co scetavaiasse
ca caccavella
e o budi bu’
co ciele e co mare e ca fantasia
chiste e o paese de l’alleria
alleria alleria alleria
padro’ me prutestate na cambiale
e ie tenghe sole a chitarre pa pava’
che va pigliate affa’
si nun tenite core
nun site sunatore
alleria alleria alleria
e miracule e fanne sule e sante
no nunn’e’overe e sacce fa pur’ie
so ghiuorne ca nun magne
e so cuntente e cante
embe’ pur’ie so sante
alleria alleria alleria
la la la la la la la la la la
so ghiuorne ca nun magne
e so cuntente e’cante
embe’ pur’ie so sante
alleri alleria alleria