‘A canzone d’ ‘e tre studiente

Tre belle e ricche giuvene,
studiente ‘e ll’alt’ Italia,
ricapitaino cca’…
Attiente a nnuje c’ha a Nnapule
si dammo retta ‘e femmene
perdimmo a libertà…
Nu sfizio sì, dicettero
ma o sentimento no:
“o mare, ‘o cielo, ‘a luna”… e basta mò!
E ‘ntranghete, ‘into ‘o trammo tre figliole
tre rose ‘e Maggio, belle comm’ ‘o sole
stu trammo, pe’ Pusilleco,
pareva nu buchè…..
e ‘e tre studiente appriesse tutt”e tre

Scurnose e cianciannose,
sti tre figliole languide
dicettero ca sì….
dicettero “purtatece pe’ Margellina e Frisio,
ch’ ‘a luna sta p’ascì…”E a luna tutta Napule
facette ‘nnargentà…
e tutt’ e core ardente suspirà…
Chitarre e manduline a Marechiare,
canzone ‘int ‘e varchette mmiez’ ‘o mare…
… E tre studiente in estasi,
che buò cchiù sfezià…
…ca se mparaino a chiagnere e a cantà!

Passiate pe’ Pusilleco,
p’ ‘e Ponte russe e ‘o Vommero…
peccate ‘e giuventù…
‘E tre studiente scapule,
‘ncantate ‘a sti ‘ncanteseme,
nun sò partute cchiù!…
Insomma se lanzaiene nu poco troppo embè,
parrocchia e municipio tutt”e tre.
Tre nozze lampo senza pentimento
tre coppie in viaggio Napoli Sorrento
papà e mammà carissimi sposati siamo già
che a Napule l’ammore che fa fà.

Papà e mammà carissimi sposati siamo già
che a Napule l’ammore che fa fà.

Potrebbero interessarti anche...

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE