‘A munacella

‘A via d”a porta ‘e Massa
ce’ sta ‘na figliulella
cu’ ‘na faccella doce ‘e santarella
pe’ chi nun ‘a sapesse
se chiamma munacella
ma io sulo ‘o saccio dì
che è ‘nfama e bella
è furba e fa l’ingenua
è peggio cchiù e ‘na vipera
‘na strega ‘na birbante
munacella d”a parte ‘e Massa
uno ‘o piglio ‘nato ‘o lasso
te fa tant”e chelli prumesse
o ghiuorno appriesso
nun è cchiù ‘a stessa
nun è cchiù ‘a stessa
e io c”o vulesse dì
a nu’ ‘nnammurato
tu staie perdenno
‘o tiempo e ‘a serenata
sì tu cride a munacella
vai all’inferno primma e mo’
siente a me vicino a chella
sulo ‘o diavolo ce vo’.
Io l’aggia canusciuta
e ‘a saccio bbona a chella
ca stu quartiere
‘a chiamma munacella
pure io ce so’ caduto
comme a tanti ati mille
pe’ chella faccia ‘e santarella
ti giuro to’ fa credere
però ‘sta bella femmena
da ‘e vase che avvelenano
munacella d”a parte ‘e Massa
uno ‘o piglio ‘nato ‘o lasso
te fa tant”e chelli prumesse
o ghiuorno appriesso
nun è cchiù ‘a stessa
nun è cchiù ‘a stessa
e io c”o vulesse dì
a nu’ ‘nnammurato
tu staie perdenno
‘o tiempo e ‘a serenata
sì tu cride a munacella
vai all’inferno primma e mo’
siente a me vicino a chella
sulo ‘o diavolo ce vo’
e io c”o vulesse dì
a nu’ ‘nnammurato
tu staie perdenno
‘o tiempo e ‘a serenata
sì tu cride a munacella
vai all’inferno primma e mo’
siente a me vicino a chella
sulo ‘o diavolo ce vo’
sulo ‘o diavolo ce vo’