‘E scalelle d’o paraviso

‘E scalelle pe’ saglì ‘mparaviso
songh”e vase songh”e vase songh”e vase.
Ll’ammore è fatto ‘a scale e nun se sbaglia
chi è sulo ‘a scenne e chi vò bene ‘a saglie
è fatta ‘e mille piane però sì se vò bene
arriva fino ‘a ‘ncoppa chianu chianu
ll’ammore è bello sulo quanno è accussì
‘a core ‘a core sempe dicenno sì
senz”ascensore ‘ncielo ce fa saglì,
e scalelle pe’ saglì ‘mparaviso
songh”e vase songh”e vase songh”e vase.
Sì tu me vase ojnè senza intervallo
io saglie comme sì tenesse ‘e scelle
e ddint”a nu mument’ io miez”o cielo argiento
me faccio ‘nzieme a te n’appartamento
e scalelle pe’ saglì ‘mparaviso
songh”e vase songh”e vase songh”e vase
e scalelle pe’ saglì ‘mparaviso
songh”e vase songh”e vase songh”e vase