Guappetella

Guappetella, guappetella,
Io so’ nu giuvinotte ammartenate,
aggio girat’ ‘o munno ‘a ca e ‘a lla
e non per dire ho sempre comandato,
ed invece mo’ nun puozz’ chiù parlà 
na guappetella ‘e femmena pe’ nu vasillo
doce m’ha ‘nzuccherato ‘o core
e doce doce cummanda ‘a mme.
Stà  arrivanno ‘a guappetella,
stà aspettann’ proprio a te,
cu nu sguardo sulamente tremma
‘o core in pietto a me
Pure ‘a genta do quartiere
nun se po’ capacità ,
comme ha fatto ognuno dice
st’ omm’ insisto a se cagna
Saccio io sulo ca te voglio bene,
chiù me parle e chiù m’attacco oi nè
guappetella, guappetè,
ma si ‘a genta sparla ‘e te,
faccio ‘o ‘nsisto nata vota
chi te tocca, tocca ‘a ‘mme.
A quando t’aggio visto bella mia,
o munno s’è cagnato attorno a ‘mme
nisciuno tremma chiù pe’ miezo ‘a via,
songo io ca’ tremmo quando veco ‘a ‘tte
Ma si t’avessa perdere nun saccio che farria,
io canto pe’ st’ammore
ca doce doce stà  ‘mbraccio a mme.
Stà  arrivanno ‘a guappetella,
stà aspettann’ proprio a te,
cu nu sguardo sulamente

tremma ‘o core in pietto a me
Pure ‘a genta d
o quartiere
nun se po’ capacità ,
comme ha fatto ognuno dice
st’ omm’ insisto a se cagna
Saccio io sulo ca te voglio bene,
chiù me parle e chiù m’attacco oi nè
guappetella, guappetè,
ma si ‘a genta sparla ‘e te,
faccio ‘o ‘nsisto nata vota
chi te tocca, tocca ‘a ‘mme.
guappetella, guappetè