La ricciolella

Me voglio i’ a ‘nzorare, oje dinto Fratta,
Me voglio i’ a ‘nzorare, oje dinto Fratta.
Me la voglio piglià, ricciolella Antonià,
Me la voglio piglià ‘na frattajola.

Non me ne curo ca non tene dota,
Non me ne curo ca non tene dota,
Basta ca tene la, ricciolella Antonià,
Basta ca tene la connocchia ‘mmano!

E quanno jammo a messa alla Maronna,
E quanno jammo a messa alla Maronna,
Parimmo tutte dduje, ricciolella Antonià,
Parimmo tutte dduje figlie a ‘na mamma.