Luna ‘nnammurata

‘A luna ‘nnammurata
s’è misa ‘nsentimento,
cu ‘sta faccella argiento,
stu mare vo’ ‘ncantà’.
 
‘O mare che è galante
la canta ‘na canzona
mettimmoce a sunà
ciento chitarre volle accumpagnà.
 
Poi, luna, luna, lu…
quanno sponti tu
‘ngopp’ a chistu mare
si tenera accussì
ca ce faje murì
suspiranno ammore.
 
‘O mare che po’ fa,
s’add’ ‘a ‘nnammurà,
cagna già ‘e culore.
Oje luna, luna, lu…
si sponti tu
a Napule.
 
E abbascio a ‘sta marina
‘o mare sposa ‘a luna,
‘e stelle a una a una
s’affacciano a guardà.
 
E ‘o mare che po’ fa
…………………….
 
Oje luna, luna, lu
te vasi ‘o mare blu.