T’aspetto ‘e nove

‘O tiempo,
Sunando vuo passà
E quando vuo passà,
Me dice: siente core, chesta è ll’ora,
È ll’ora ca tenevo,
Ca ‘mpietto te stregnevo,
Mo s’ ‘è cagnata, nun ritorna cchiù.
T’aspetto ‘e nove,
Sempe all’angolo ‘e sta via,
Inutilmente m’a consumo ‘a vita mia.
Che brutta malatia
Che è sta malincunia
E se fa tarde mentre io penso “ma pecchè
Tu nun te fai vedè”
T’aspetto ‘e nove,
Songo ‘e nove e nun ce viene,
Ma comme n’ombra,
Io te vego ‘nnanze a mme
Cercandote, chiammandote,
Surtanto c’ ‘a speranza ‘e te vedè
Che brutta malatia
Che è sta malincunia
E fa…