Uè uè che femmena

Fermateme, teniteme,
calmateme pecchè
guagliù, io nun raggiono “cchiù.
Uè, uè, uè, uè,
aggia visto ‘na femmena,
ah che femmena,
sente ‘o core che fa
tim pum tim pam,
uè, uè, uè, uè,
è ‘na cosa fantastica
tutta Napule s’a vulesse vasà.
Capille nire,
vocca ‘e mare,
tacche a spille e ‘a veste blu,
‘na vocca rosso comme “o ffuoco,
fuoco, fuoco, bruciame tu !
Uè, uè, uè, uè,
aggia visto ‘na femmena,
‘na femmna fatta apposta ‘pe “mme
ma ‘sta femmena
i’ nun saccio chi è ?!
Guardannela  ‘na musica
tu siente atturono a te.
Chi è ? E’ bella comme a “cchè !
Uè, uè, uè, uè,
aggia visto ‘na femmena,
ah che femmena,
sente ‘o core che fa
tim pum tim pam,
uè, uè, uè, uè,
è ‘na cosa fantastica
tutta Napule s’a vulesse vasà.
Capille nire,
vocca ‘e mare,
tacche a spille e ‘a veste blu,
‘na vocca rosso comme “o ffuoco,
fuoco, fuoco, bruciame tu !
Uè, uè, uè, uè,
aggia visto ‘na femmena,
‘na femmna fatta apposta ‘pe “mme
ma ‘sta femmena
i’ nun saccio chi è ?!

Che femmena !
Che femmena !
Che femmena !