‘A dolce vita

Quanta te po’ dura’,
Sta dolce vita
Pellicce e jouche e mmane
Vestite in quantità
Nun ce sta’ desiderie
Ca nun te faie passa
Tu nun si nannamurate
Tu appartiene a dolce vita
A gli amici e a vanità
Si te lasse me ne more
Si t’accire me ne pente
Nun saccie caggia’ fa
Me distrutte e t’enevante
Della tua capacità…
Mo n’ata nuvità
Scuorne a sta faccie
So nu commentatore
Per la tua società
Ma pa famiglia mia
Nun tengo dignità…
Doppe chelle caggio fatte
Busse a porte e me rispunne
Ca pe me nun ce staje chiu’
Ma ie t’accire cu sti mane
Pe nesciune…