‘Nnammurato ‘e Marechiaro

  •     ‘NNAMMURATO ‘E MARECHIARO (G. Pisano – E. Alfieri 1970)

Me ne partett’ ‘a Napule pe’ me truvà ‘na bella ‘nnammurata
fore paese bella gentile amabile e curtese
gira e gira ‘o munno mò sò turnato ccà
‘nduvina ‘nduvinello ‘nduvina a qua’ città
l’haggiù truvata ‘sta ‘nnammurata
l’haggiu truvata a Napule abbascio Marechiare
è nata a Marechiare stà ‘e casa a Marechiare
tene ‘na faccia d’angelo e l’uocchie nire nire
l’haggia ‘mparata a dì una parola ammore
m’he stregne tutt”e sere ‘ncopp”o core
me dice voglio bene sulo a te
e pò s’accucciulè dint”a stì braccia
nonna nonna nunnarella
s’addorme e sonna Napule
s’addorme e sonna a me
tene ‘na faccia d’angelo e l’uocchie nire nire
l’haggia ‘mparata a dì una parola ammore
m’he stregne tutt”e sere ‘ncopp”o core
me dice voglio bene sulo a te
e pò s’accucciulè dint”a stì braccia
nonna nonna nunnarella
s’addorme e sonna Napule
s’addorme e sonna a me
s’addorme e sonna Napule
s’addorme e sonna a me