‘O cunfessore

M’hanno ditto zittu zittu
stà chiagnenno pe’ te
s”è sciupato stà malato
stà suffrenno pe’ me
pe’ ‘stu fatto cunfessò
io nun saccio c”aggia fa
me vulesse cunfessà,
a Carmela aggio lassato
cunfessò sì dicite che è peccato chistu cca
pe’ favore cunfessò
stu peccato vuie m’avita perdunà
chi è ‘sta piccerella nè guagliò
‘a cchiù bell ‘e tutt”e belle cunfessò
sì ‘a vedite ‘e cammenà
quanno passa tutta ‘a gente fa avutà
figlio mio che è cumbinate
se capisce che è peccato
primma ‘a piglia ‘a lasse
e pò mo da me da me che vuò
voglio fa ‘na penitenza cunfessò
ma che dè ‘sta penitenza nè guagliò
‘a cchiù bella penitenza sai qual’è
và a fa pace cu’ Carmela
và a fa pace cu’ Carmela siente ‘a me
sta figliola sola sola stà suffrenno pe’ me
ma pure io core mio sto murenno pecchè
senza chella cunfessò mo ve dico ‘a verità
io nun pozzo cchiù campà
pe’ favore cunfessò ‘
stu peccato vuie m’avita perdunà
sì ‘a vedite ‘e cammenà
quanno passa tutta ‘a gente fa avutà
figlio mio che è cumbinate
se capisce che è peccato
primma ‘a piglia ‘a lasse
e pò mo da me da me che vuò
voglio fa ‘na penitenza cunfessò
ma che dè ‘sta penitenza nè guagliò
‘a cchiù bella penitenza sai qual’è
và a fa pace cu’ Carmela
và a fa pace cu’ Carmela siente ‘a me
và a fa pace cu’ Carmela
và a fa pace cu’ Carmela siente ‘a me